Mercoledì, 03 20th

Last updateMar, 19 Mar 2019 9am

Blog

La “forza delle parole”: l’esperienza della Masterclass “La Primavera dei Paesi”

Aggiungi un posto a tavola che c'è un amico in più! Una festosa melodia degli anni Settanta riproduce lo spirito della Masterclass organizzata dall'Associazione Nino Carrus sullo spopolamento dei Paesi e delle aree interne della Sardegna. La nostra è stata una tavola rotonda, una tavola imbandita, un laboratorio sinergico di saperi, sapori, lezioni accademiche, interventi di coraggiosi amministratori locali e prolifiche riflessioni non strutturate.

Una sinergia condivisa e partecipata, emblema di rara eccezione dell'imperante era globalizzata da cui siamo indirettamente assorbiti. Uno spazio fisico e mentale che ha fatto esplodere quella decantata voglia di comunità di baumaniana memoria che può far rifiorire i Paesi. Un'arena capacitante, per dirla con le parole di Sen, dove ciascun partecipante ha cercato di dare per gli altri il meglio di sé: trasformando le emozioni in azioni, recitando poesie che risuonano nella mente come ballate, offrendo proposte operative per risvegliare la coscienza delle istituzioni e delle persone.

Una mobilitazione consapevole di come lo spopolamento non sia un mero "fatto privato" delle aree interne della Sardegna: è un problema che valica i confini territoriali e chiama in causa le responsabilità condivise. In segno di tale condivisione, ognuno di noi ha dato il meglio di sé per gli altri: con sorrisi, cordialità, puntualità nel rispetto degli impegni ma, soprattutto, mettendo in circolo quei beni relazionali che possono ancora essere linfa vitale per la sopravvivenza dei piccoli ma grandi centri dell'isola.

Tendere la mano verso l'altro: è questo l'arduo compito che l'Associazione Nino Carrus ha attribuito alla Primavera dei Paesi. Una Primavera che vuole essere un monito affinché quella melodia festosa sopra richiamata possa irrompere nelle strade isolate dei meravigliosi piccoli centri della nostra isola per dissolvere quella solitudine strutturale di cui lo spopolamento voracemente si nutre.

Vorrei poter ringraziare ogni compagno di viaggio incontrato in questo percorso ma sarebbe davvero una lunga lista. Un pensiero in particolare è però dedicato all'Associazione Nino Carrus per aver risvegliato la voglia di comunità in un momento in cui le relazioni sociali, sempre più fragili e "tascabili", impediscono alla solidarietà circolare di manifestarsi appieno. In questo senso, la Primavera dei Paesi è stata un pò anche la primavera della mia vita: un momento di rinascita personale e professionale alimentato dalla "forza delle parole" di quanti ho avuto la fortuna di incontrare nel corso di questo cammino.

Sei qui: Home Blog La “forza delle parole”: l’esperienza della Masterclass “La Primavera dei Paesi”
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS