Giovedì, 01 17th

Last updateMar, 15 Gen 2019 9am

Blog

Un coro di voci e musica: la presentazione del libro “La Primavera dei Paesi”

Un lavoro eseguito a più mani, in breve tempo, rispettando tempistiche e impegni assunti: queste le parole di Fausto Mura, Presidente dell'Associazione Nino Carrus, per definire l'impegno profuso dagli autori dei saggi del Premio Nino Carrus 2017, coinvolti nella realizzazione del libro intitolato "La Primavera dei Paesi" presentato a Borore il 15 Dicembre 2018.

Con diligente maestria e sfidando il tempo legato alle tradizionali regole editoriali, il gruppo di lavoro

è riuscito ad esprimere il file rouge che percorre trasversalmente l'intera opera ovvero la condivisione e la partecipazione intesi come valori per fronteggiare l'individualismo imperante la modernità del nostro tempo di cui lo spopolamento avidamente si nutre.

Una mobilitazione di idee frutto non di un soliloquio ma di un coro a più voci: queste sono le voci degli autori dei saggi che, all'unisono, hanno fatto convergere le singole idee in un unico filone di pensiero. Un pensiero che ha visto al centro del dibattito odierno proposte progettuali per la rivitalizzazione delle piccole ma straordinarie comunità delle zone interne dell'isola. Perché se è pur vero che la città offre variegate opportunità e servizi, le comunità locali rappresentano, per dirla con le parole di Bauman, un luogo caldo in cui ognuno di noi può trovare riparo grazie alla sinergica compresenza di relazioni umane e solidarietà.

La piccola comunità è come un "paracadute sociale" che si nutre di quei beni relazionali con si auspica che la persona, dotata delle necessarie capabilities, come direbbe Sen, possa trovare una giusta collocazione nel tessuto sociale e contribuire allo sviluppo del benessere collettivo.

Una cerimonia sobria quella di oggi ma curata nei minimi dettagli: dall'accoglienza della padrona di casa, la Sindaca di Borore, alla presenza di altri Amministratori locali e regionali provenienti da tutta l'isola che hanno restituito la dovuta attenzione ai problemi che attanagliano i piccoli centri della Sardegna. E poi la leggiadria delle note del flauto di Michela Calabrese capace di riportare ognuno di noi alle festose manifestazioni popolari che devono continuare ad animare le nostre grandiose comunità.

Un messaggio di speranza quello che l'Associazione Nino Carrus ha voluto trasmettere con la celere ma efficace pubblicazione di questa opera: la vita dei piccoli Paesi dove al centro vi è la persona, con la sue aspettative, capacità e fragilità. Una persona in grado di diventare una risorsa competente se messa al centro di iniziative come quella odierna in cui le voci sono state quelle di giovani studiosi e ricercatori capaci di guardare alle comunità con "occhi diversi".

Sei qui: Home Blog Un coro di voci e musica: la presentazione del libro “La Primavera dei Paesi”
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS